10 Dicembre 2019
[]

BANCARI EUROPEI: Obiettivo Rimborso Anticipato, 5% IN 2 MESI

27-09-2019 06:00 - Focus Options & Certificates
SOTTOSTANTE: SOCIETE GENERALE, UNICREDIT

Questo certificato (ISIN: FREXA0018103) è stato emesso nel 2019 e scadrà il giorno 31.05.2022. In corrispondenza di questa data finale rimborserà un importo fisso di 1000 euro (il giorno 27.09.2019 quota intorno a 971 – prezzo ask) se nessuno dei due titoli sottostanti, quoterà sotto il livello posto al 55% dei rispettivi valori iniziali (ovvero avrà perso oltre il -45% dagli strike indicati sotto). Si guarda in sostanza al titolo peggiore (worst of) che, alla data del 27.09.2019 risulta essere Unicredit, il quale dovrebbe scendere ancora di oltre il 48% dai prezzi attuali per violare la barriera e quotare sotto 5,6034 euro. Questa è la situazione al 27.09.2019:




Con violazione della barriera da parte di uno dei due titoli rilevata il giorno di valutazione finale (la violazione nel durante non rileva), il certificato rimborserà l'effettiva performance più debole tra i due titoli.

Cosa garantisce il certificato?


Questo strumento consente di approfittare di cedole mensili dello 0,67% (8,04% annuo) condizionatamente al mantenimento del livello trigger posto a -35% dagli strike da parte dei due titoli, in corrispondenza delle varie date mensili (la prossima sarà il 30.09.2019). Queste sono cedole con effetto memoria: qualora in alcune date di osservazione si fossero perse delle cedole, esse verranno incassate tutte nella rilevazione mensile in cui tutti e due i titoli recupereranno il livello barriera.

Richiamo anticipato

La scadenza del certificato nel 2022 non è scontata per il fatto che, in ogni data di rilevazione mensile a partire dal 02.12.2019, se tutti i titoli quoteranno sopra il prezzo iniziale (strike price), lo strumento potrà essere richiamato anticipatamente, ovvero rimborsato a 1000, concretizzando in questo modo una plusvalenza importante di circa il 5% in poco tempo, considerato il prezzo attuale di acquisto a 771 e l'incasso di tre cedole mensili dello 0,67%.
Se questa eventualità non dovesse verificarsi entro il mese di maggio 2020, ci sarà la possibilità di un richiamo anche con delle condizioni migliorative man mano che il certificato consuma vita residua; infatti da giugno 2020 verrà richiamato se anche i 2 titoli dovessero aver subito una perdita del 10% del loro valore di rilevazione iniziale; da maggio 2021 del 20%.

Riteniamo quindi che il differenziale tra prezzo di acquisto e di rimborso (3% circa) e flusso cedolare annuo (8% circa) unitamente alle barriere profonde per la protezione del capitale a -45% dallo strike, possano essere caratteristiche che meritano considerazione.

L'eventualità di rimborso anticipato già alla data di rilevamento del 2.12.2019 significa incassare 3 cedole da 0,67% = 2,01% per un guadagno complessivo del 5% (2% cedole +3% differenziale prezzo) circa in poco più di due mesi.




Fonte: SEGNALE OPERATIVO DEL 27.09.2019

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata