16 Luglio 2020
News
percorso: Home > News

Valutazioni ancora interessanti per i Mercati di frontiera

07-03-2014 15:26 -
Mark Mobius, Executive Chairman, Templeton Emerging Markets Group
I mercati di frontiera rimangono tra le opportunità di investimento più interessanti per gli investitori azionari globali. Mentre le caratteristiche dei mercati di frontiera differiscono di regione in regione e di paese in paese, considerati nel loro insieme essi condividono una serie di caratteristiche. Tra le analogie ci sono alti livelli di crescita economica e livelli relativamente bassi di indebitamento pubblico e privato, che liberano il potenziale di un´accelerazione della crescita, come anche valutazioni che riteniamo siano spesso sotto i livelli di aziende equivalenti nei mercati sviluppati e nei mercati emergenti più vecchi. Anche le fonti interne di crescita, incluse risorse naturali poco sfruttate, manodopera a basso costo, trend demografici favorevoli ed un potenziale recupero tecnologico dovrebbero in futuro continuare a sostenere lo sviluppo dei mercati di frontiera.
Negli ultimi mesi i mercati di frontiera hanno generalmente sovraperformato i loro omologhi dei mercati emergenti perché tendono ad essere più esposti alle loro economie domestiche, che si stanno sviluppando rapidamente, rispetto all´economia globale che sta crescendo ad un ritmo molto più lento.
Concentrandosi su alcuni singoli paesi dalla performance forti, gli Emirati Arabi Uniti hanno beneficiato dei migliori dati economici locali e della prospettiva della crescita di flussi commerciali internazionali attraverso il porto di Dubai. È probabile che il recente aggiudicarsi dell´Expo Mondiale del 2020 da parte di Dubai fornirà ulteriore impeto ad un mercato immobiliare già consolidato. Migliori notizie economiche dall´area euro ed alcuni sviluppi locali positivi hanno spinto una serie di mercati dell´Europa orientale, nello specifico la Repubblica di Serbia e la Bulgaria, verso significativi miglioramenti. In Asia, il Pakistan è avanzato grazie a migliori prospettive di crescita, ad un nuovo programma di finanziamento del Fondo Monetario Internazionale (FMI) e a speranze che le riforme economiche pianificate saranno realizzate nel 2014.
Alla fine di gennaio le valutazioni nei mercati di frontiera rimanevano per noi interessanti. Come potete vedere dalla tabella sottostante, l´MSCI Frontier Markets Index scambiava ad un rapporto storico prezzo/ rendimenti di 13.6 volte, molto meno delle 17.4 volte del rapporto P/E per l´MSCI World Index. Per quanto riguarda il rapporto P/BV, i mercati di frontiera ci appaiono attraenti a 1.8 volte, rispetto alle 2.1 volte per l´MSCI World Index. Il dividend yield è anch´esso molto più alto nei mercati di frontiera al 3,6% rispetto al 2,5% per l´MISC World Index. Inoltre, alcuni singoli mercati hanno anche a nostro parere valutazioni più interessanti. Per esempio, Ucraina, Serbia, Argentina, Bulgaria e Kazakistan stanno tutti scambiando a rapporti P/E di una cifra. Quindi siamo stati in grado di trovare titoli più economici che pensiamo siano meglio valutati. Certamente non è il caso di ogni singola azienda che opera nei mercati di frontiera, ma vale certamente per molte di loro. Di conseguenza, riteniamo sia importante condurre una ricerca approfondita e studiare ogni singola azienda piuttosto che generalizzare.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account